Cloud e PA, che rapporto c’è? Sicuramente, la relazione non è filata liscia al suo inizio. Il timore di mantenere il controllo sui dati, unito a una certa ritrosia del mondo pubblico nei confronti dell’adozione delle nuove tecnologie, nel recente passato ha sicuramente ostacolato l’avvento del paradigma cloud nella pubblica amministrazione. Questo quadro, però, oggi appare mutato in maniera significativa: innanzitutto il cloud è ormai una tecnologia adottata da piccole e grandi imprese e che ha dimostrato elevati tassi di affidabilità, anche in relazione alla sempre più delicata partita della sicurezza. Favorendo, così, anche la fiducia delle amministrazioni pubbliche.  Inoltre, le continue spending review che interessano periodicamente il mondo della PA spingono inevitabilmente i responsabili IT a guardare verso il cloud, che può garantire importanti benefici in termini di costi rispetto alle soluzioni tradizionali on premise, grazie alle sue formule di pagamento a consumo.

Cloud e PA perché serve il timbro Agid

Ma lavorare con la pubblica amministrazione comporta dei passaggi supplementari rispetto alla classica collaborazione con un’impresa del settore privato. In particolare le amministrazioni pubbliche non possono acquistare il cloud di cui hanno bisogno da qualsiasi fornitore o produttore a propria scelta, come possono fare le aziende normali. Infatti, la PA può dotarsi di soluzioni cloud soltanto da quelle imprese che sono registrate e certificate nell’apposito registro Agid (qui tutte le certificazioni di Reevo Cloud). Una formula che serve ad assicurare alla PA la sicurezza di poter contare su un partner tecnologico valutato e certificato e, dunque, affidabile.

Le certificazioni di Reevo a disposizione dei partner

Reevo è stata una delle prime aziende del nostro Paese a entrare nel registro Agid, completando in brevissimo tempo tutte le certificazioni necessarie. Tra queste, la Iso 9001, la 27001, per poi arrivare alla 27017 e 27018, che sono obbligatorie per essere categorizzati come cloud service provider nel marketplace Agid. Oltre a queste, Reeevo Cloud si è dotata delle certificazioni SSAE 18 e ISAE 3402, garantendo così un ulteriore livello di affidabilità e garanzia alla controparte pubblica. Tra i servizi cloud di Reevo oggi disponibili ci sono oggi Reevo Data Center, Reevo vcc cloud connect e, soprattutto, Reevo object storage, la piattaforma dedicata allo spazio di archiviazione, fondamentale in ottica cloud per la pubblica amministrazione.

Ma soprattutto, quello che contraddistingue Reevo, è la capacità di offrire tutti questi servizi in modalità cloud service provider, garantendo così ai partner Reeevo la possibilità di giocare la partita del cloud con la PA: l’infrastruttura di Reevo, certificata e qualificata da Agid, può essere infatti impiegata in autonomia dai partner per offrire servizi cloud alla PA. E intercettare così un’opportunità di mercato in forte e continua crescita.