Alla prima edizione di Veeam On Forum in Italia, tenutosi di recente a Roma, sul palco oltre al management italiano e mondiale salgono anche i distributori, Avnet e Systematika – gli storici, a cui ha fatto seguito Computer Gross, e oggi V-Valley, fresco di partnership.
C’è chi ha scelto di presentare il modello strategico adottato nelle linee principali, chi ha dato spazio alle ultime novità portate sul mercato e chi si è descritto il valore della partnership in essere con Veeam. La parola a loro.

Avnet sulla strada cloud

“Oggi non ci si può esimere da avere una strategia cloud; in questa direzione è obbligatorio avere idee chiare e proporre un’offerta per i clienti”, afferma Alberto Ticozzi, Business Developer Manager di Avnet, che per avvalorare la propria tesi cita alcuni dati italiani del mercato Cloud in Italia derivanti dall’Osservatorio del Politecnico di Milano: “Il 29% delle aziende ha abbracciato il cloud con qualche soluzione, un altro 29% lo ha in valutazione e lo sta facendo, il 25% lo farà entro l’anno, mentre solo un 17% non è interessato. Guardando nello specifico i temi che coinvolgono le tecnologie Veeam relative all’infrastruttura di cloud ibrido: il 28% dei clienti è interessato al backup in cloud mentre il 18% guarda al disaster recovery”.

Andrea Massari, Country Manager, Avnet TS Italia

Avnet, come distributore internazionale presente in tutto il mondo e attento ai trend emergenti, risponde oggi a questo paradigma con un’offerta di cloud al momento attiva negli Usa, che verosimilmente dovrebbe arrivare in Italia nella seconda parte dell’anno: “Si tratta di un marketplace – Avnet Cloud Marketplace – pensato per i servizi cloud in cui si aggregano molteplici soluzioni di differenti fornitori. Ai propri partner Avnet dà e darà la possibilità di poter prendere questi servizi in modalità White Label e rivenderli ai loro clienti. A loro volta i clienti potranno offrire un servizio di fruizione, creazione e abilitazione di questi servizi in modo integrato”.
In attesa che il marketplace arrivi anche in Italia, Avnet è già partito con offerte nella logica cloud che nel caso Veeam riguardano servizi cloud di back up e disaster recovery: “Oltre a fare upselling sulla base clienti esistenti è fondamentale aprire a nuovi clienti presentando la componente cloud di availability e disaster recovery di Veeam. Si tratta di un’offerta White Label pronta all’uso attraverso il partner Reevo – 100% canale, 100% italiano con data center italiano, con risorse dedicate e garantite a 100%: Quello del cloud è un business incrementale in una logica a consumo che deve essere abbracciato dai partner. E’ una modalità interessante da valutare per aumentare la propria redditività”, conclude.

FONTE: Channelcity